Ep.3 -Una bella storia che parte dalla Valsamoggia e arriva in Valsamoggia-

Aggiornato il: 24 nov 2020

Episodio 3 - Due donne fornaie -

Due donne fornaie, solo due donne insieme, non si erano mai viste! Che fatta roba bella! Impensabile ed unica. A soli 22anni avevo già bruciato tappe e tapponi: sposata, mamma, separata, orfana, abbandonata l’università, intrapreso un mestiere inimmaginabile, lontano dalle mie aspirazione e dai miei desideri, con mamma sempre accanto che, all’improvviso, sembrava diventata figlia, tanto severa prima della morte di mio padre, quanto remissiva e docile dopo.

Come dicevo questa storia d’amore col pane, imprevista ed imprevedibile, che occuperà tutta la mia pancia e il mio cuore farà nascere così col tempo, una bottega diversa, originale, ricca di pani genuini, “d’na volta,” farine del contadino vicino, provenienti da grani che maciniamo noi, biscotteria e dolci da credenza tutti fatti a mano, ”cumpagna‘ na volta”, torte e semifreddi che dicono: ”mangiami subito!”, zuppa imperiale, anche col tartufo perchè, non scordiamocelo, siamo a Savigno, città del tartufo! …potevamo noi non fare i tartufi dolci?! No, che non potevamo!! E, oggi, insieme alla nostra crescente condita, famosa, emulata ma mai eguagliata, sono tra i prodotti più conosciuti ed apprezzati.

Insomma, amica/o cara/a, quando entrerai lì per la prima volta, ti stupirai nel trovare non solo cortesia, ma anche una armonia inattesa, dei mobili vintage riadattati, delle tinte pastello calde, le vecchie impastatrici di ghisa, attrezzi per fare il pane…il resto lo puoi trovare nel nostro piccolo Museo dei Mulini, di fianco alla bottega. Diamante prezioso che racconta la storia del pane e di chi lo fa. Vieni a trovarmi ed io, con grande piacere, ti stringerò la mano come faceva mio babbo, uomo perbene, in segno di rispetto e di fiducia, ”cumpagna‘na volta”.

Ti aspetto

Costanza.

…continua